Ho avuto un iPhone particolarmente grande per pochi mesi. 

L’entusiasmo iniziale per le funzionalità è andato scemando man mano che avvertivo fastidiosi e sempre più frequenti dolori alla mano destra.

Uno smartphone gigante può causare la sindrome del tunnel carpale?

Ho letto più volte di studi in cui sono emerse correlazioni tra uso del computer e sindrome del tunnel carpale, ma per quanto riguarda gli smartphone, si tratta di un campo di studi abbastanza nuovo e con pochi dati a riguardo. 

Smartphone a misura di uomo?

Sono una donna di 32 anni e ammetto di comprare guanti nel reparto bambine, perché ho delle mani davvero molto piccole.

Un giorno, però, mi sono sfogata con mia sorella (e non perché abbiamo le stesse mani).

Mi fa malissimo la mano usando l’iPhone, pensi che sia normale“?

Quel giorno lei mi ha detto che gli smartphone (come molti altri oggetti) sono disegnati e costruiti a misura di uomo.

Ho cominciato a documentarmi e attualmente sto leggendo il libro “INVISIBILI” in cui c’è un intero capitolo sul tema.

Il limite principale degli studi sull’impatto degli smartphone di grandi dimensioni su ossa e muscoli della mano è quello che l’autrice, Caroline Criado Perez, chiama “gender data gap”.

L’autrice afferma di aver esaminato degli studi in cui la proporzione di soggetti femminili era di gran lunga sottodimensionata e la disaggregazione dei dati per sesso del tutto assente.

Soluzione?

A dicembre 2020 ho conosciuto casualmente al Web Summit, la più grande conferenza tech del mondo, un ingegnere del software che lavora in Apple in Silicon Valley.

Puoi leggere della mia partecipazione al Web Summit qui.

Ne ho parlato con lui facendogli delle domande, anche se non era del team prodotto. 

Dopo la nostra conversazione veloce mi ha detto che mi avrebbe scritto su LinkedIn e così è stato.

Mi ha suggerito di cambiare quell’iPhone con un modello mini, soluzione disponibile solo da pochissimo e che ho deciso finalmente di adottare da gennaio 2021.

Ammetto di non provare più quei fastidi alla mano e di essere quasi contenta di avere di nuovo un mini smartphone che entra in tasca e ingombra molto meno in borsa.

Perché raccontare questa storia?

L’8 marzo, di solito, mi piace riflettere su certi argomenti di cui effettivamente si discute poco. 

Nessuna mia amica mi aveva detto di volere un telefono più piccolo, però quando ho sollevato la questione sullo smartphone gigante, più di qualcuna ha detto: “è vero, hai ragione.”

Questo post non vuole essere la celebrazione di un nuovo smartphone.

Semplicemente volevo chiedere:

“Quanti di voi lì fuori percepiscono di usare oggetti progettati a misura di uomo?”

Nel 2021 ci sono (ancora) molte questioni urgenti rispetto al “gender gap”, basti pensare ai numeri pubblicati dall’ISTAT sull’occupazione femminile, ma volevo rimanere leggera (almeno oggi)!

1 Comment

  1. jenny Giugno 7, 2021 at 2:18 pm

    Yo siempre he pensado en eso y para mi es súper incómodo desde que dejaron de vender los 5s porq para mi era súper práctico meterlo en el bolsillo del jean y fácil de usar ya que mi mano es pequeña, lastimosamente la industria dejo de ver esa necesidad ergonómica y práctica a enfocarse en vender celulares para manos gigantes

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *